La lingua: funzioni e problematiche

17 Maggio, 2022

Ecco qualcosa di divertente che puoi dire agli amici a cena : la lingua non è un singolo muscolo ma è un idrostato muscolare. Cos’è un idrostato muscolare, vi chiederete? Essenzialmente, è una struttura biologica forte e flessibile che contiene un sacco di fibre muscolari ma nessuna struttura scheletrica. Se hai bisogno di un esempio non linguistico, pensa alle proboscidi degli elefanti e ai tentacoli dei polpi. Anche i polpi, le lumache e i lombrichi hanno corpi idrostatici muscolari. Forte, vero?

Le funzioni

Comunque, poiché le nostre lingue possono piegarsi, allungarsi, accorciarsi e torcersi così liberamente, sono ottime per aiutarci a inghiottire il cibo e per produrre un impressionante inventario di suoni vocali unici. Sono anche la chiave del nostro senso del gusto.
Quindi parliamo della struttura e delle funzioni degli strani e meravigliosi idrostati muscolari degli esseri umani!
La radice della lingua è collegata all’osso ioide tramite i muscoli ioglosso e genioglosso e la membrana ioglosso. Il corpo della lingua contiene sia muscoli estrinseci che intrinseci (ne parleremo più avanti). L’apice della lingua è la punta all’estremità che fa contatto con i denti. I linguisti che studiano l’articolazione spesso discriminano tra l’apice e la lama della lingua – in sostanza, mentre l’apice è la punta della lingua, la lama è la regione rivolta verso i denti appena prima dell’apice.
Se guardiamo la parte inferiore della lingua, possiamo vedere il frenulo, una piccola piega di tessuto simile a una ragnatela che limita il movimento della lingua. Vicino a dove il frenulo incontra la radice della lingua, possiamo anche vedere i dotti salivari sottomandibolari/sottomascellari.

Quelle piccole cose che vedi spuntare dalla tua lingua non sono solo le tue papille gustative. Le superfici dorsale e laterale della lingua ospitano un mucchio di queste piccole proiezioni, e ce ne sono alcune varietà che hanno funzioni diverse.

la lingua

I muscoli che compongono la lingua

Muscoli intrinseci

I quattro muscoli intrinseci accoppiati permettono ad essa di cambiare forma.

I muscoli longitudinali superiori corrono lungo la lingua appena sotto la mucosa della superficie superiore. Questi muscoli accorciano la lingua e ne dorsiflettono la punta.
I muscoli longitudinali inferiori sono fondamentalmente l’equivalente della superficie inferiore del muscolo SL. Cioè, si trova appena sopra la mucosa della superficie inferiore della lingua. Il muscolo IL si accorcia e fornisce ventroflessione alla lingua. Inoltre, permette la retroflessione della base della lingua.
I muscoli trasversali corrono lateralmente attraverso la lingua, collegando il setto mediale e l’aspetto laterale della lingua. Questi muscoli aiutano a restringere la lingua. I muscoli verticali collegano le superfici inferiore e superiore della lingua. La loro azione è quella di appiattire la lingua.

Muscoli estrinseci

I muscoli estrinseci sono vitali per il processo di deglutizione e la aiutano a muoversi nella bocca. Tutti questi muscoli hanno origine all’esterno della lingua e si inseriscono in essa in vari punti. Ma a parte le funzione più ovvie in cosa altro è impiegata? Deglutizione, masticazione e disordini correlati sono un esempio lampante.
Una lingua che non deglutisce correttamente può portare a:

  • Aerofagia (deglutizione di aria), disagio gastrico, eruttazioni regolari (specialmente dopo i pasti)
  • Soffocamento, tosse
  • Deglutizione udibile
  • Una sensazione di orecchie bloccate o rumori di crepitio nelle orecchie
  • Infezioni dell’orecchio (la deglutizione aiuta a liberare le tube di Eustachio)
  • Attivazione dei muscoli di labbra, guance e mento per aiutare a deglutire solidi/liquidi

Le problematiche

Una lingua che sporge in avanti tra i denti anteriori o lateralmente tra i denti posteriori durante la deglutizione apre il morso e può influenzare il morso o la masticazione, contribuire a problemi di linguaggio/suono (es. biascicare).
Masticare su un lato della bocca può portare a squilibri muscolari, asimmetria facciale e dolore all’ATM (articolazione temporomandibolare). Una masticazione inadeguata può anche contribuire a problemi digestivi. In questa ottica, la valutazione di un osteopata può determinare il grado e l’intensità della problematica.
Come può aiutare l’osteopatia con questo tipo di problemi? Tramite sia attivazioni attive e passive della lingua per aumentarne la capacità estensiva e la funzione.
Inoltre la lingua ha molte connessione con aree di interesse dell’osteopata: si è visto come persino nei trattamenti di osteopatia per i colpi di frusta trattare questo muscolo ha avuto un effetto migliorativo delle problematiche. Questo perché la visione osteopatica considera più fattori: una persona con colpo di frusta può anche arrivare ad avere difficoltà di deglutizione e dolori occipitali.

Emil Roussimov-Osteopata

Articoli correlati…

L’ALLENAMENTO FUNZIONALE

L’ALLENAMENTO FUNZIONALE

Cosa è l'allenamento funzionale? L’allenamento funzionale è una metodologia di allenamento che prevede l’utilizzo di...

×

Ciao

Contatta il nostro supporto o chiamaci al 334 7716221

× Scrivici per un appuntamento!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Vuoi leggere la nostra Privacy Privacy policy Officina del Corpo

Chiudi