Dolore al piede: cause e rimedi a questo problema

Dolore al piede

Maggio 2, 2022

Quando si ha dolore al piede, si può ricorrere a solette da banco, talloniere e una varietà di altre soluzioni che non affrontano realmente il problema. Si può supporre che il problema sia il risultato di indossare tacchi alti o altre scarpe che non si adattano, di stare in piedi o camminare troppo a lungo, o di essere in sovrappeso, senza considerare che il dolore può essere qualcosa per cui è necessario cercare assistenza. Il trattamento osteopatico può essere in grado di aiutarvi ad arrivare alla radice del dolore al piede.


Tipi comuni di dolore al piede

Il piede è composto da 26 ossa che possono causare dolore se sono disallineate. Nelle mani di un buon osteopata, le manipolazioni al piede possono offrire un sollievo duraturo dal dolore , indipendentemente da dove si verifica:

  • Parte superiore del piede
  • Arco del piede
  • Lato del piede
  • Dorso del piede o tallone
  • Parte inferiore del piede o del tallone

Questi comuni disallineamenti del piede possono derivare da problemi come:

  • Pronazione, quando gli archi sono troppo deboli per mantenere i piedi correttamente allineati
  • Metatarsalgia, quando le ossa metatarsali nella palla del piede sono disallineate
  • Fascite plantare, stress per i tessuti elastici che coprono la lunghezza del piede
Dolore al piede

I rimedi casalinghi e la medicina tradizionale non bastano

I rimedi casalinghi, integrati da antinfiammatori, riposo, ghiaccio e persino esercizi di stretching non possono arrivare alla radice del problema come possono fare le tecniche osteopatiche. Un osteopata puo scoprire che i vostri piedi possono avere aderenze di tessuto cicatriziale, restrizioni muscolari e disfunzioni che richiedono prima di tutto di indagare la posizione del disagio nei muscoli e nei tessuti molli, e poi di trattarli, spesso con metodi come le tecniche di rilascio attivo.

Queste tecniche attive accorciano il muscolo, il tendine o il legamento prima di applicare la pressione della mano sul piede per allungare i tessuti. Una volta che i muscoli sono allungati, l’operatore è in grado di valutare meglio se il muscolo contiene tessuto cicatriziale o se è sano. Se trova cicatrici, può applicare più tensione nell’area della lesione per trattarla. Nel processo, valuta se il corpo ha compensato l’area disfunzionale scaricando lo stress altrove.

Questa tecnica è molto utile per trattare la fascite plantare e molte altre fonti di dolore ai piedi che possono interferire con la camminata, così come con le attività sportive, ricreative e lavorative.
A volte può rendersi necessario l’uso di solette personalizzate le quali,a differenza delle generiche, sono create appositamente per facilitare la deambulazione sia che vengano utilizzate per la vita di tutti i giorni che per le esigenze dello sportivo.

Emil Roussimov-Osteopata

Articoli correlati…

Cos’è un crampo muscolare?

Cos’è un crampo muscolare?

Il crampo muscolare è una contrazione improvvisa, breve, involontaria, dolorosa di un muscolo o di un gruppo di...

×

Ciao

Contatta il nostro supporto o chiamaci al 334 7716221

× Scrivici per un appuntamento!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Vuoi leggere la nostra Privacy Privacy policy Officina del Corpo

Chiudi