Officina del Corpo

Ottobre 10, 2019

Il nostro corpo è una macchina affascinante e complessa.

Come tutti gli strumenti, più lo usiamo e più dobbiamo averne cura!

Chi fa sport, è come un’automobile da corsa: avere un monitoraggio delle prestazioni e dei consumi, aiuterà a migliorare la performance e prevenire i guasti.

L’osteopata, quindi, è il nostro meccanico di fiducia e faremmo bene a consultarlo con regolarità.

Questo per evitare errori o sovraccarichi, che possano sfociare in un infortunio che ci impedisca, per lungo tempo di farci praticare attività fisica.

L’osteopata è una figura importante in questo quadro, perché ha le competenze necessarie per poter individuare problemi a muscoli o articolazioni legati a deficit posturali.

Per esempio, molte persone da adulte hanno una gamba di 5-10mm più corta dell’altra e la maggior parte di loro non se ne accorge nemmeno.

A meno che non debbano fare l’orlo ai pantaloni a diverse altezze per la gamba destra e sinistra.

Invece chi pratica sport, a qualsiasi livello, sarà presto cosciente del fatto che tutti i dolori articolari e muscolari si concentreranno sul un lato del corpo:

Se fa male un ginocchio, si hanno contratture ai polpacci o dolori all’anca, i dolori si riverseranno maggiormente su un solo lato.

Più il corpo è stimolato dall’attività fisica, maggiori informazioni ci darà.

A questo punto abbiamo delle informazioni, ma ci vuole qualcuno che sappia interpretarle, altrimenti rischiamo di incorrere in rischi molto frequenti.

Soluzioni pratiche

Un’atleta che soffre di dolori da sovraccarichi avrebbe bisogno di un’attenta valutazione e se il caso lo richiede, di un trattamento di sblocco vertebrale e un plantare correttivo, sia dell’appoggio, sia della dismetria, se questa è presente.

Altrimenti, il sovraccarico di cui soffre si manifesterà ogni volta che starà in piedi, correrà o camminerà.

Più nello specifico, saranno la colonna vertebrale, in special modo il tratto lombare della schiena e il bacino ad essere fortemente sollecitati da un appoggio asimmetrico dei piedi.

All’Officina del Corpo sappiamo come aiutarti!

Abbinando alcune sedute di reset posturale e sblocco vertebrale all’utilizzo costante del plantare correttivo, si ridurranno drasticamente le fonti di sovraccarico.

Francesco Damiani – Osteopata Officina del Corpo

Articoli correlati…

Cos’è un crampo muscolare?

Cos’è un crampo muscolare?

Il crampo muscolare è una contrazione improvvisa, breve, involontaria, dolorosa di un muscolo o di un gruppo di...

×

Ciao

Contatta il nostro supporto o chiamaci al 334 7716221

× Scrivici per un appuntamento!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Vuoi leggere la nostra Privacy Privacy policy Officina del Corpo

Chiudi