Cefalea muscolotensiva e trattamento massoterapico

Novembre 22, 2021

La cefalea muscolotensiva, è il tipo di cefalea più frequente che di solito si presenta come un dolore diffuso, d’intensità media o moderata, che molti descrivono simile ad una sensazione di costrizione intorno alla testa, o di tensione intensa che parte dalla base del collo e sale fino alla zona frontale.

La cefalea muscolotensiva, come dice la parola stessa, si presenta normalmente con un dolore muscolare sordo ed intenso, una sensazione di pressione sulla fronte, sui lati e sul retro della testa, aumento della dolorabilità in corrispondenza del cuoio capelluto, del collo e dei muscoli delle spalle.

Le cause

Una delle cause più frequenti è rappresentata dalle contrazioni dei muscoli delle spalle, del collo, del volto e del cuoio capelluto, questa tensione può avere diverse cause, una postura scorretta mantenuta costantemente, stress psicofisici, sovraccarichi strutturali da compensi o un ipotono dei muscoli delle spalle.

E’ importante imparare a gestire lo stress, eseguire spesso esercizi di rilassamento attraverso la respirazione profonda diaframmatica, esercizi di stretching per i muscoli del collo e di mobilità per il tratto del rachide cervicale e dorsale.

Trovare una valvola di sfogo fisica e svolgere abitualmente del movimento aiuta ad alleviare anche la tensione psicosomatica, che spesso è la causa di sofferenze fasciali e muscolari del comparto cranico.

L’attività fisica di solito fa peggiorare l’emicrania, mentre ha un effetto positivo sulla cefalea muscolotensiva, dove è in realtà molto consigliato fare movimento per alleviare i sintomi.

È fondamentale controllare la postura, una postura corretta può aiutarci a ridurre al minimo indolenzimenti nella zona.

Come può aiutare il trattamento massoterapico

Per trattare la cefalea muscolotensiva con il trattamento massoterapico, andiamo a lavorare le zone del corpo in maggior tensione con tecniche manuali, svolte per esempio sui muscoli delle spalle: il muscolo trapezio gioca un ruolo molto importante soprattutto se in ipotono, non riuscendo a gestire dei carichi recluta al lavoro anche scaleni del collo e elevatore della scapola andando ad attribuirgli carichi che non spetterebbe loro. Trattare la zona anteriore del collo è fondamentale, nonostante il dolore spesso venga avvertito posteriormente al capo, il muscolo sternocleidomastoideo può avere una sintomatologia molto fastidiosa nel caso la sua rigidità diventi cronica, è spesso lui a dare la sintomatologia di nausea, non così comune nella cefalea muscolotensiva, ma più tipica delle infiammazioni della colonna cervicale.

Sottoporsi regolarmente a sedute di massoterapia decontratturante e di massochinesiterapia è utile sia in termini di recupero che di prevenzione.

Il massaggio rilassa la muscolatura ed aumenta la vascolarizzazione dei tessuti stimolando la circolazione sanguigna, apportando così maggior ossigeno alla parte trattata; restituendo la fisiologica funzionalità al sistema muscolare, possiamo risolvere le tensioni ed in genere si può notare un miglioramento dello stato della postura.

Rachele Mandelli – Massoterapista

Articoli correlati…

Sindrome da tech neck

Sindrome da tech neck

Sindrome da tech neck, ovvero una sintomatologia dolorosa legata all’uso quotidiano della tecnologia. La prolungata o...

Il dolore neuropatico

Il dolore neuropatico

Il dolore neuropatico è definito come una lesione o un patologia del sistema nervoso somatosensoriale centrale e/o...

×

Ciao

Contatta il nostro supporto o chiamaci al 334 7716221

× Scrivici per un appuntamento!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Vuoi leggere la nostra Privacy Privacy policy Officina del Corpo

Chiudi