Cefalea Muscolo-Tensiva e Cervicalgia

Cefalea Muscolo-Tensiva

Maggio 2, 2021

Un disturbo molto comune che si accompagna alla cervicalgia o “male al collo” è il mal di testa. Questo viene descritto anche come “Cefalea Muscolo-Tensiva” o più comunemente “Cefalea Tensiva”. La popolazione più giovane (età media 40 anni) soffre di questa patologia! Le esatte cause di questa patologie non sono note. Tuttavia la gran parte della comunità internazionale è concorde nel ricondurla ad una forte contrazione della muscolatura cervicale.

Le principali cause sono:

  • Stress
  • Stati di depressione
  • Ansia
  • Postura scorretta e all’errata posizione del rachide cervicale mantenuta per molto tempo

COME SI PRESENTA LA CEFALEA MUSCOLO-TENSIVA?

Il sintomo principale di questa forma di cervicalgia è la cefalea. Intesa come improvviso forte dolore non pulsante, di intensità da lieve a molto intensa, con sensazione di pesantezza riferita alla muscolatura cervicale e forte contrattura della muscolatura paravertebrale cervicale. Talvolta si accompagna a fotofobia (fastidio della luce) o fonofobia (fastidio per i rumori), solitamente non è invalidante per le attività quotidiane e non si accompagna né a vomito né a nausea.
La diagnosi viene fatta dopo un’accurata valutazione clinica ortopedica, con una radiografia del rachide cervicale ed una risonanza magnetica. Per riconoscere la presenza di deformità cervicali, discopatie o ernie discali, escludendo così le principali cause fisiche/anatomiche non riconducibili a cause organiche cerebrali.

COME SI CURA?

Il trattamento in acuto per queste malattie prevede il riposo, cercando di mantenere il rachide cervicale il più caldo possibile (sciarpe, magliette a collo alto) e l’utilizzo di collari morbidi nei casi più fastidiosi. Associato con la somministrazione di farmaci antiinfiammatori e miorilassanti (Dicloreum & Tiocolchicoside) per 5-7 gg. Se il fastidio persiste nonostante la terapia ed il riposo, è fondamentale una valutazione specialistica ortopedica. Il trattamento farmacologico-conservativo può allungarsi anche per diverse settimane dopo l’insorgenza del sintomo, accompagnandosi a manipolazioni fisioterapiche/osteopatiche, l’inizio di una ginnastica di stretching ed il potenziamento della muscolatura paravertebrale cervicale. Solo nel caso in cui si accompagnasse anche ad un disturbo neurologico agli arti superiori (spalla, braccio, avambraccio e/o mano) è necessario ricorrere in tempi brevi alla chirurgia!

COME LA CURIAMO PRESSO L’OFFICINA DEL CORPO?

Il Paziente affetto da cervicalgia o cefalea muscolo-tensiva accedendo all’Officina del Corpo ha la possibilità di essere visitato dallo Specialista Chirurgo Vertebrale per poter subito iniziare un trattamento ad hoc: la presenza in sede della TECAR e la stretta collaborazione con il Fisioterapista garantiscono una pronta presa in carico della problematica del paziente da parte del Team, assicurando dei tempi rapidi di cura e di trattamento.

Articoli correlati…

Sindrome da tech neck

Sindrome da tech neck

Sindrome da tech neck, ovvero una sintomatologia dolorosa legata all’uso quotidiano della tecnologia. La prolungata o...

Il dolore neuropatico

Il dolore neuropatico

Il dolore neuropatico è definito come una lesione o un patologia del sistema nervoso somatosensoriale centrale e/o...

×

Ciao

Contatta il nostro supporto o chiamaci al 334 7716221

× Scrivici per un appuntamento!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Vuoi leggere la nostra Privacy Privacy policy Officina del Corpo

Chiudi