ALLENAMENTO IN QUARANTENA

allenamento in quarantena

Aprile 11, 2020

La situazione attuale legata al Coronavirus ci costringe tutti a casa con uffici, bar, ristoranti e palestra chiuse. In questo clima di insicurezza e disagio le problematiche muscolo-scheletriche vengono accentuate sia per inattività motoria, ma anche per diretta somatizzazione di questo clima instabile.
Risulta quindi di fondamentale importanza mantenersi in moto con un programma di allenamento in quarantena.

BENEFICI DELL’ALLENAMENTO IN QUARANTENA

  • Aiuta a mantenere il corpo attivo e in energia
  • Migliora l’umore agendo sul sistema nervoso
  • Favorisce la circolazione e la funzionalità delle articolazioni
  • Tonifica i muscoli
  • Fa bruciare calorie che facilmente in questo periodo vengono inserite in eccesso
  • È di facile e pronto utilizzo visto che siamo costretti a rimanere in casa, e può servire anche come diversivo per rendere meno monotone e sedentarie queste giornate

RISCHI DELL’ATTIVITÀ IN AUTONOMIA

In questo periodo si vedono facilmente su internet esercizi proposti da pseudo-trainer dalla dubbia efficacia e soprattutto dubbia correttezza. Bisogna prestare attenzione e non affidarsi semplicemente all’apparenza prestante ed atletica di chi mostra gli esercizi ma capire se ciò che propone sia adeguato alle proprie esigenze, caratteristiche ed eventuali problematiche.
Detto questo il rischio principale è quello di incappare in allenamenti troppo intensi o esercizi dannosi che possano dare come effetto collaterale contratture, infiammazione e altri dolori muscolari.

COSA FARE

La cosa più corretta sarebbe poter valutare caso per caso e proporre una sequenza studiata e mirata per ciascun paziente, ma nell’impossibilità di fare ciò, vogliamo lasciare ai lettori un semplice circuito di esercizi a corpo libero che dovrebbe risultare facile per tutti, con una semplice regola: se si percepisce dolore durante l’esecuzione di un esercizio sarà meglio fermarsi e sospendere quel movimento.

UN ESEMPIO DI MINI-CIRCUITO

Riscaldamento 3giri:

10 rotazioni braccia tese
10 torsioni del busto
20 retroversioni del bacino
10 slanci gamba tesa appoggiato alla parete

Esercizi 3/5 giri:

20″/40″ addominali in plank frontale sui gomiti
30″ ponte da supino
20″ seggiolina alla parete
5/10 push up su un rialzo

Stretching 3 giri:

30″ toccare la punta dei piedi da seduto, gambe tese
30″ squadra alla parete
20″ allungamento del quadricipite

All’Officina del Corpo il Personal Trainer e il Fisioterapista sono in grado di valutare insieme a te il migliore percorso di attivazione muscolare e anche durante il periodo di distanziamento sociale per l’epidemia da Coronavirus possiamo seguirti inviando video e collegamenti Skype.

Continua a leggere le nostre news e ti consigliamo di leggere questo articolo #iorestioacasa #ecistobene

Stefano Molteni-Osteopata e Personal Trainer

Articoli correlati…

Sindrome da tech neck

Sindrome da tech neck

Sindrome da tech neck, ovvero una sintomatologia dolorosa legata all’uso quotidiano della tecnologia. La prolungata o...

Il dolore neuropatico

Il dolore neuropatico

Il dolore neuropatico è definito come una lesione o un patologia del sistema nervoso somatosensoriale centrale e/o...

×

Ciao

Contatta il nostro supporto o chiamaci al 334 7716221

× Scrivici per un appuntamento!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Vuoi leggere la nostra Privacy Privacy policy Officina del Corpo

Chiudi