LO SMART-WORKING ED I SUOI RISCHI

1 Aprile, 2020

Le professioni sedentarie portano di frequente a problematiche muscolari o articolari che, a seconda di vari fattori, possono diventare più o meno gravi. Se a queste abitudini poco attive si aggiunge una componente psico-somatica di stress, tutto il nostro sistema (fisico ed immunitario) può trovarsi in pericolo. Ecco quindi che in questa fase delicata, dove il lavoro da casa al pc e lo stress emotivo la fanno da padroni, bisognerebbe avere un occhio di riguardo in più per la salute, anche fisica, del corpo. Alcuni esercizi di ginnastica posturale possono però aiutarci.

I RISCHI DELLO SMART-WORKING

Il rischio di effettuare lo smart-working ed un eccessivo utilizzo della tecnologia è di creare una popolazione di persone con problematiche posturali e sintomi dolorosi. L’inclinazione della testa rivolta verso gli schermi di pc portatili e cellulari affatica la muscolatura del collo e della zona dorso-cervicale, fino a cinque volte in più rispetto alla posizione eretta. Inoltre lavorando da casa spesso si utilizzano posture scomode o comunque meno efficienti rispetto alla postazione di lavoro abituale dell’ufficio. Nel lungo termine ne consegue un aumento della cifosi dorsale e della rigidità generale della colonna con conseguente retrazione della muscolatura.

I SINTOMI

La fisica ci insegna che inclinandosi di 45° in avanti si va a creare uno stress sulla zona cervicale al pari di vivere con una collana di 20kg appesa al collo. Sul lungo periodo questa situazione porterà inevitabilmente all’insorgenza di problematiche muscolo-scheletriche. Vediamo nel dettaglio quali sono i sintomi principali:

  • Tensione costante e progressivamente crescente della muscolatura cervicale e dosale
  • Insorgenza di contratture che nei casi più gravi possono portare a limitare la mobilità dell’articolazione e creare vertigini
  • Rettilinizzazione o inversione di curva cervicale, perdendo la tipica lordosi e lasciando spazio ad una cifosi cervicale
  • Queste alterazioni posturali comportano ad un eccessivo uso delle articolazioni con conseguente degenerazione artrosica precoce
  • Nei casi peggiori questo eccessivo utilizzo, e la degenerazione che ne consegue, può portare all’insorgenza di problematiche del disco come ernie discali.

PREVENZIONE

Il movimento anche in questo caso risulta essere un’arma indispensabile e formidabile. Rinforzare la muscolatura del collo e della schiena con particolare attenzione per il muscolo trapezio medio ed inferiore (che hanno un’importante ruolo posturale), incrementare la mobilità delle articolazioni per migliorare la mobilità.
Anche utilizzare supporti come rialzi per il pc può essere una scelta utile, per evitare di utilizzare lo schermo in orizzontale di tablet o cellulare.
Cosigliamo pertanto di:

  • Diminuire il più possibile l’uso smoderato di cellulari e tablet
  • Mantenere a testa neutra quando si usa il pc
  • Fare delle pause almeno ogni due ore alzandosi e camminando per casa almeno 10 minuti
  • Eseguire tutti i giorni una sessione di esercizi di stretching, mobilità e rinforzo di almeno 20 minuti

All’Officina del Corpo abbiamo il migliore servizio di Personal Training e Ginnastica Posturale, lezioni frontali in studio e invio di esercizi in video. Fai Smart-Working con noi!!

Continua a leggere le nostre news e ti consigliamo di leggere questo articolo Dolore Cervicale e Tecarterapia

Stefano Molteni-Osteopata e Personal Trainer

Articoli correlati…

La distorsione della caviglia

La distorsione della caviglia

La distorsione della caviglia è un movimento irregolare dell’articolazione che può lesionare la capsula e i legamenti....

×

Ciao

Contatta il nostro supporto o chiamaci al 334 7716221

× Scrivici per un appuntamento!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Vuoi leggere la nostra Privacy Privacy policy Officina del Corpo

Chiudi