Atleta infortunato?

Con la visita fisioterapica per atleti infortunati puoi stare meglio in poche sedute.

Dolori articolari e infiammazioni non ti danno pace?

Recupera velocemente con la Fisioterapia

DI COSA SI OCCUPA LA VISITA FISIOTERAPICA PER ATLETI INFORTUNATI?

Lo sport è certamente sinonimo di salute, positività e benessere, oltre che una passione che svolta sia a livello amatoriale che agonistico ma espone comunque il nostro corpo ad uno stress non indifferente che spesso purtroppo si traduce in infortunio. I muscoli infatti, posso subire stiramenti e strappi, dovuti a volte a mancanza di riscaldamento o sforzo troppo intenso. I tendini possono sviluppare infiammazioni causate da sovraccarico. Le articolazioni possono subire traumi distorsivi che coinvolgono un ampio distretto, così come la possibile frattura di un osso. Oppure l’atleta può subire un danno a causa di una preparazione atletica affrettata o senza un percorso di allenamento completo. 

 

Dott. Riccardo Giovanettoni

Fisioterapista

Esperto in riabilitazione motoria
e recupero post operatorio

L’OBBIETTIVO DELLA VISITA FISIOTERAPICA PER ATLETI INFORTUNATI:

Lo scopo della fisioterapia dedicata all’atleta infortunato è proprio quello della riabilitazione motoria  come conseguenza di traumi acuti, quali ad esempio tendiniti, contratture, pubalgie, distorsioni, lesioni muscolari, fratture ecc… Le cure del fisioterapista dedicate agli atleti avranno dunque come obiettivo principale il ritorno all’attività sportiva, il sollievo dal dolore e il miglioramento dei propri parametri fisici attraverso programmi riabilitativi personalizzati che gradualmente riporteranno l’atleta alla condizione fisica opportuna. Il secondo obiettivo del fisioterapista sportivo in collaborazione con l’allenatore deve essere insegnare all’atleta come non ricadere in recidive dello stesso infortunio, attraverso esercizi fisici di mantenimento del tono e della elasticità muscolare e della corretta modalità di esecuzione del gesto atletico.

I programmi fisioterapici riabilitativi prevedono sedute di vario tipo: attraverso l’utilizzo della Tecarterapia, l’obiettivo sarà ridurre il dolore, in seguito il fisioterapista con opportuni esercizi porta così il paziente al recupero della mobilità ed infine il fisioterapista seguirà l’atleta in un percorso di recupero di forza, propriocezione, spinta, ma anche di flessibilità e resistenza alla fatica. Concluso il percorso di fisioterapia lo sportivo sarà dunque nuovamente in grado di allenarsi con regolarità e intensità facendo però attenzione ai segnali anche minimi di dolore o limitazione del movimento che il corpo costantemente ci invia, quindi sarebbe opportuno continuare a vedere il fisioterapista periodicamente.

i

Come si svolge la seduta

Durante la prima seduta viene eseguita un’approfondita anamnesi iniziale. A seconda delle necessità le terapie saranno: manuale a lettino, massaggi e stretching, esercizi a lettino o in area funzionale con attrezzi, tecarterapia.

}

Quanto dura la vista?

Una seduta di fisioterapia dura dai 45 ai 60 minuti

Quando vedo i risultati?

Risultati rapidi in poche sedute sulla riduzione del dolore e dunque il recupero della mobilità per problematiche acute.
Necessario ciclo da 6 a 10 sedute per problematiche croniche o posturali.

Prezzi

Prenota la tua visita

Il Dott. Giovanettoni riceve esclusivamente su appuntamento,
è possibile prenotare via mail all’indirizzo: info@officinadelcorpomilano.com

Chiama per info

+39 334 7716221

×

Ciao

Contatta il nostro supporto o chiamaci al 334 7716221

× Scrivici per un appuntamento!